“Erasmus” arriva nella Scuola Primaria. Paliano e Anagni insieme nel progetto europeo

“Erasmus” arriva nella Scuola Primaria. Paliano e Anagni insieme nel progetto europeo

SCUOLA:

Si dice Erasmus e si pensa agli studenti universitari. Pochi sanno, invece, che questo progetto europeo di formazione coinvolge anche gli alunni della Scuola Primaria. In Italia, però, non sono molte le scuole primarie che aderiscono al cosiddetto “Erasmus+KA2”. Nel Lazio ce ne sono solo due e in provincia di Frosinone solo l’Istituto Comprensivo di Paliano ha risposto a questa formula di scambi tra realtà scolastiche di diversi Paesi europei. Alla qualificante esperienza dal titolo “Una scuola europea, per la formazione di un nuovo cittadino” (A European School for the education of a New Citizen) vi partecipano con gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Dante Alighieri” di Anagni e Fiuggi (indirizzo Classico, Scientifico, Scienze applicate e Linguistico), istituti entrambi diretti dal Prof. Adriano Gioè.

Gli studenti dei diversi indirizzi delle due scuole saranno protagonisti di percorsi didattici in Italia e all’estero in grado di sviluppare competenze di base e trasversali finalizzate a consolidare nei giovani l’identità di cittadini europei e a rafforzare al contempo l’identità individuale e il patrimonio culturale d’origine, nella convinzione che l’accoglienza dell’altro, il confronto con la diversità passi, per ogni individuo che si consideri cittadino d’Europa e del mondo, attraverso una consapevolezza piena dei propri valori e della propria cultura. E ciò attraverso lo scambio delle “buone pratiche” con gli altri partners del progetto: Francia, Spagna, Croazia, Polonia.

Presso l’Istituto Comprensivo di Paliano, scuola capofila che ha concepito e coordina il progetto e di cui sono referenti le insegnanti Rita Biancone e Anatolia Bernardini, si è concluso da poco il meeting preparatorio di tutte le attività che verranno svolte nel corso del triennio 2017-2020 che, oltre ai docenti italiani, ha visto  impegnati i rappresentati delle scuole di Croazia, Francia, Spagna e Polonia.

tavolo erasmus

Le scuole partecipanti cercheranno in un primo momento di indagare sul grado di percezione di appartenenza europea che hanno i giovani, in un secondo momento di sviluppare il senso di appartenenza e cittadinanza europea attraverso la conoscenza della storia, nascita e sviluppo dell’Unione Europea, dei diritti e dovere dei cittadini europei, del funzionamento dell’Unione Europea.

Il lavoro, che partirà da una vera e propria indagine–sondaggio, si svilupperà attraverso la presentazione del proprio Paese e il confronto con gli altri; si giungerà poi alla realizzazione di documenti, testi e attività interattive che saranno messe a disposizione di tutti gli studenti attraverso il “web”.

Val la pena di seguire i “nostri” cittadini europei.

Annalisa Maggi 

In foto: il tavolo di lavoro durante il meeting

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...