“Memoria di una Geisha”,                      dal libro al film

“Memoria di una Geisha”, dal libro al film

CINEMA:

Un libro che ho amato e letto tutto d’un fiato per scoprire solo dopo più di un anno dalla mia lettura, che dal libro era stato tratto un film. “Memorie di una Geisha” di  Arthur Golden, pubblicato nel 1997, è considerato uno dei 100 libri da leggere secondo la lista della BBC. Un mondo ignoto agli occhi degli occidentali e spesso travisato. Le Geishe ancora oggi vengono considerate poco più che delle prostitute, la traduzione del termine dal cinese significa proprio questo. In realtà erano donne molto colte, artiste, capaci di intrattenere gli uomini in conversazioni di livello, quando negli anni prima della seconda guerra mondiale l’istruzione era esclusivamente riservata al popolo maschile in Giappone. Si sottoponevano ad anni di studi prima di diventare Geishe. Negli anni ’20 se ne contavano circa ottantamila nelle loro Okyia. Oggi sono poco più di un migliaio. “Un mondo fragile” come scrive Golden nel libro, che negli anni è diventato sempre più blindato, per proteggere una tradizione che rischia di scomparire. Il libro ha la capacità di proiettarti in quel mondo fatto di segreti inconfessabili di sacrifici, dove una Geisha non ha il lusso di permettersi una vita propria “è moglie a meta” donna a meta, la donna del crepuscolo che antepone le esigenze della Okyia alle proprie.

Il film uscito nelle sale cinematografiche nel 2005 diretto da Rob Marshall, basato sull’omonimo romanzo di Arthur Golden,  è, tra i pochi film che posso annoverare, capaci di rendere giustizia ad un capolavoro della letteratura. È stato fedelmente rappresentativo. Cosa che difficilmente accade negli adattamenti cinematografici dai libri.  In questo caso posso dirvi, però, che leggere prima il libro e poi vedere il film non vi deluderà, permettendovi di conoscere un mondo affascinante e totalmente scevro dai preconcetti  occidentali.

Francesca Ludovici

Immagine del film presa dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...