Lettera di una bambina cresciuta…

Lettera di una bambina cresciuta…

STORIE

Dopo aver pubblicato la mia storia “lettera di una bambina… nata”, ho ricevuto molti attestati di stima per aver raccontato così apertamente la mia vita, che volevo fosse da monito ai tanti genitori che desiderano compiere questo straordinario passo, ma anche qualche chiamata che mi ha allarmato.  Mi spiego meglio. Credevo che a distanza di molti anni dalla mia adozione il livello culturale del mio Paese fosse cresciuto, tanto da non far rivivere, alle “nuove generazioni” di bambini che come me hanno avuto una seconda opportunità, il mio stesso disagio. Fatto di chiacchiere malevole sulla mia “diversità” basata sul fatto di essere stata cresciuta e amata, e voglio sottolineare amata, da due genitori che non erano quelli biologici. Oggi sono più che mai convinta che non sia il mettere al mondo un figlio a rendere  due persone genitori. Non è il DNA a legare le persone ma l’incondizionato amore che si è disposti a donare. Credevo che con l’avvento della tecnologia, che  permette veramente a tutti di informarsi, la lettera scarlatta che mi sentivo appuntata sul petto, fosse soltanto un lontano ricordo. Purtroppo e con sommo rammarico, mi rendo conto che oggi come ieri nulla è cambiato, che il “diverso” per origini, biologiche e non, per colore della pelle per condizioni di salute e altro è ancora marchiato con quello scomodo sigillo. Non è più solo un discorso legato all’adozione ma alla diversità in generale che viene ancora vista come motivo di “esclusione” dalla cosiddetta società “civile”. L’ignoranza oggi è una scelta e non ha più giustificazioni. Portare avanti i preconcetti con disinformazione non ha più attenuanti. Per quanto mi riguarda, forte della mia esperienza di vita, e forte della donna che sono diventata, anche grazie al mio retaggio, cercherò per quanto mi è possibile di scuotere le coscienze e di essere di aiuto per chi lo vorrà, di combattere uno “sciocco” pregiudizio.  “Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l’occasione per comprendere”. Pablo Picasso.

Francesca Ludovici

Immagine presa dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...