I Toponimi del territorio di Paliano (seconda parte)

I Toponimi del territorio di Paliano (seconda parte)

CULTURA

A parte le ragioni storiche i nomi di luogo si possono anche classificare per categorie, come i toponimi ambientali, nati dalle caratteristiche morfologiche locali, a loro volta ripartiti in fitònimi (derivanti dalla vegetazione), idrònimi (dai corsi d’acqua), geònimi (dal carattere del terreno), orònimi (dalle forme dei rilievi) e zoònimi (dalle presenze animali).

Tra i toponimi ambientali, alcuni fitònimi presenti nel territorio di Paliano:

Canepiccia, dall’agg. latino cannabinus, ‘canapino’, nel senso di ‘porzione di terreno adibito alla coltivazione della canapa’, pianta molto usata in epoca medievale, perché forniva la fibra tessile per la produzione di stoffe, reti, corde ed altri tessuti resistenti. Il seme della pianta, debitamente essiccato, poteva servire anche per zuppe e decotti;

Cioccàro, termine volgare dal latino cippus ‘ceppo d’albero’, ‘cioccaio’, bosco ceduo o terreno con alberi che vengono tagliati e poi ricrescono a partire dal ciocco rimasto;

Mazza Sbirri, nome volgare di pianta palustre (detta anche mazza d’acqua, mazza sorda o mazza dei pazzi), che ha forma simile a quella di una mazza (Tifa latifoglia), le cui foglie venivano utilizzate per impagliare damigiane e fiaschi;

Sanguinara, pianta appartenente alla famiglia delle cornacee (cornus sanguinea), i cui polloni rosso sangue venivano usati per intrecciare cesti e panieri.

Alcuni geònimi presenti nel territorio palianese: Abbàisi, derivante dalla forma dialettale della locuzione ‘a bacio’, ossia di luogo ombroso, esposto a settentrione e quindi poco soleggiato; dal lat. volgare opacivus;

Catàuso, termine dialettale, presente anche sui monti Lepini e Ausoni, indicante un inghiottitoio carsico, derivante dal protoindeuropeo *ous, ‘bocca’, attraverso il latino ora, oris o analoga voce osco-umbra, con il significato di ‘apertura’, qui in riferimento all’imboccatura dell’antica cava di tufo nero presente in zona;

Cupìccia, derivante dal latino cupa ‘tina’, ‘botte’, ‘profondità’, con riferimento all’avvallamento del terreno eroso dalle acque correnti e reso cupo dalla folta vegetazione;

Femmina morta, curioso toponimo che si ritrova in tutta la Penisola italiana, dall’Appennino al Meridione e perciò poco spiegabile col semplice ricordo della morte di una donna. Probabilmente si riferisce alla conformazione morfologica del territorio che ricorda il profilo di una donna sdraiata, oppure ad un luogo sterile con acqua stagnante;

Valle Ória, dal latino Uria, interpretabile in senso idronimico, partendo da una base mediterranea ur = ‘acqua’ e urium =’ fonte, specchio d’acqua fangosa’. Nel dialetto locale i termini Ória e Urione indicano, rispettivamente, il primo, una ‘grossa e profonda buca piena d’acqua, formatasi nel letto di un torrente’ e il secondo un ‘pantano’.

Nel settore della geotoponomastica, sono piuttosto frequenti i toponimi che si sono formati da un appellativo geografico dialettale o regionale, un lessico piuttosto ricco e vario nella situazione italiana; alcuni esempi presenti nel territorio di Paliano: Peschéra, da accostare al termine pesco (latino medievale pesclus), appellativo geografico molto diffuso nel Lazio, specie meridionale, che sta a significare ‘pietra, grosso macigno, roccia scoscesa;

Tofa (le), molto usato nel meridione in genere, che può significare ‘ceppaia di querce’ (nel sud Lazio) o ‘piantoni di olivi’ (zona di Gaeta). Nell’area interna della provincia di Frosinone, ove il termine si trova con una certa frequenza, esso indica delle ‘piantagioni di viti’;

Valle Pigna, nome di uno dei rioni in cui era diviso anticamente il centro storico, chiamato in dialetto locale a-bballe pigna ‘ giù, sotto la pigna’. Il suo toponimo però non deriva dallo stròbilo dei pini ma dalla voce del latino parlato *pinnia connessa con pȋnna ‘penna, cima, altura rocciosa’, termine ben rappresentato nella toponomastica dell’Italia centro-meridionale. Come traslato geomorfico fa quindi riferimento alla sommità rocciosa della collina dove sorge il Forte.

Alcuni zoònimi presenti nel territorio di Paliano: Colle Bufolo, la Bufola, che attestano la presenza, un tempo, dei bufali. L’origine del loro allevamento in Italia è ancora oggi oggetto di controversie in quanto non è facile desumere dalla documentazione esistente se la specie era presente sul nostro territorio prima dell’invasione dei Longobardi;

Fossa Lupo, derivante dal latino medievale fossam lupariam ‘ trappola, buca scavata per catturare lupi’, un tempo molto numerosi anche nel nostro territorio. Nei secoli passati la loro caccia veniva incentivata tramite il sistema delle taglie e lasciata all’iniziativa dei singoli;

Polledrara, toponimo molto diffuso nel Lazio che allude a una ‘riserva di pascolo’ ovvero porzione di prato racchiusa da una staccionata, destinata all’allevamento dei puledri, dal latino pullus ‘animale giovane’;

Porcareccia, dal tardo latino porcariciam, ‘stalla, recinto in cui si allevano i porci’;

Porcino, dal latino porcinum, agg. di porcus ‘porco’. Anche questo toponimo allude alla presenza, un tempo, di un allevamento di maiali nella zona.

Infine, per concludere, tra i toponimi funzionali, cioè quelli derivati dalla presenza di particolari attività umane, possiamo ricordare Valle Tonica, ‘valle del signore, del padrone’, dal latino tardo dòminica. Il ‘signore’ in questione fu probabilmente un ecclesiastico possessore della zona.

Immagine di copertina tratta dal Catasto Antinori del 1801

Fonti bibliografiche:

Pacciani A., Toponomastica di Paliano, aps Paliano, 2017.

Una raccolta di oltre 160 toponimi del territorio palianese descritti nei loro tratti salienti, sia dal punto di vista etimologico che storico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...